25.9 C
Rome
domenica, 23 Giugno 2024

Pompei, dagli scavi rinasce un “sacrario blu”

Pompei ha ancora una volta stupito il mondo con una scoperta straordinaria: un sacrario blu riemerge dagli scavi. Questo spazio sacro, decorato con affreschi rari, ha offerto una visione unica della vita rituale nell’antica città romana.

Gli scavi di Pompei, sempre forieri di sorprese, hanno recentemente riportato alla luce un sacrario blu nell’area centrale della città antica. Questo luogo sacro, dedicato alle attività rituali e alla conservazione di oggetti sacri, è caratterizzato da pareti dipinte di un azzurro intenso, un colore raramente utilizzato negli affreschi pompeiani. La scoperta aggiunge un ulteriore tassello alla comprensione delle pratiche religiose e decorative della civiltà romana.

Il sacrario blu è adornato con affreschi che mostrano figure femminili accanto a nicchie centrali. Le pareti laterali raffigurano le quattro stagioni, conosciute come le Horae, mentre la parete centrale presenta allegorie dell’agricoltura e della pastorizia, come testimoniano i simboli dell’aratro e del pedum, un corto bastone utilizzato da pastori e cacciatori. Questo uso del colore azzurro, insolito per l’epoca, indica l’importanza decorativa e rituale dell’ambiente.

Già parzialmente esplorato in epoca borbonica, lo scavo ha restituito numerosi oggetti. Tra questi, quindici anfore da trasporto e un corredo in bronzo composto da due brocche e due lucerne. Sono stati rinvenuti anche accumuli di materiali edilizi, pronti per essere utilizzati in ristrutturazioni. Sulla soglia d’ingresso è stato trovato un mucchio di gusci di ostriche, probabilmente utilizzati per migliorare gli intonaci.

La stanza di circa 8mq è emersa nella porzione meridionale dell’isolato, parte di una grande domus che ha già rivelato un quartiere termale e un salone nero affrescato. L’attività di scavo nell’insula 10 della Regio IX è parte di un progetto più ampio per migliorare la sicurezza e la sostenibilità del sito archeologico di Pompei, con l’obiettivo di proteggere e valorizzare questo vasto patrimonio storico.

La scoperta del sacrario blu a Pompei non solo arricchisce la nostra comprensione delle pratiche rituali e decorative dell’antica Roma, ma evidenzia anche l’importanza continua degli scavi archeologici nel rivelare i segreti del passato. Ogni nuova scoperta ci avvicina di più a comprendere la complessità e la ricchezza della vita quotidiana in una delle città più affascinanti della storia.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime