19.9 C
Rome
giovedì, 18 Luglio 2024

Scoperte aliene negli abissi del Pacifico

Sembrano aliene le nuove specie scoperte negli abissi oceanici, con creature come cetrioli marini trasparenti e spugne di vetro a forma di tazza. Queste specie abitano la remota zona di Clarion-Clipperton nel Pacifico, uno degli ambienti più inospitali del pianeta.

Il progetto Smartex del National Oceanography Center del Regno Unito è stato fondamentale per queste scoperte. L’obiettivo del progetto è esplorare e proteggere gli ecosistemi degli abissi oceanici, minacciati dalle attività di estrazione mineraria. Queste profondità ospitano enormi giacimenti minerari, soprattutto di manganese, e sono tra le aree meno esplorate della Terra.

Tra le scoperte più straordinarie c’è un cetriolo di mare trasparente, che lascia vedere chiaramente i suoi organi interni. Questi animali funzionano come aspiratori dei fondali oceanici, cercando sedimenti che sono passati attraverso il minor numero di stomaci possibile. “Queste aree sono le meno esplorate della Terra”, afferma Thomas Dahlgren dell’Università di Göteborg in Svezia, sottolineando la straordinaria biodiversità scoperta.

Le condizioni negli abissi oceanici sono estreme: pressioni altissime, oscurità totale e temperature vicine allo zero. In queste condizioni, gli organismi sopravvivono grazie alla “neve marina”, la materia organica che piove dagli strati superiori dell’oceano. La spedizione Smartex ha utilizzato un veicolo telecomandato per esplorare le profondità tra i 3.500 e i 5.500 metri, rivelando creature affascinanti come spugne di vetro a forma di tazza, che possono vivere fino a 15mila anni, e il porcellino di mare rosa, soprannominato “porcellino di Barbie”.

La scoperta di nuove specie negli abissi del Pacifico evidenzia quanto poco sappiamo degli ecosistemi oceanici più profondi. La ricerca continua a rivelare meraviglie nascoste, ma allo stesso tempo sottolinea la necessità di proteggere questi habitat unici dalle minacce umane. La zona di Clarion-Clipperton, con la sua straordinaria biodiversità, rappresenta un tesoro scientifico di inestimabile valore.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime