25.6 C
Rome
sabato, 25 Maggio 2024

Ritiro acido Acetico: allarme per lotti contaminati

Ritiro acido acetico a seguito di una segnalazione di contaminazione. L’Aifa e le autorità tedesche prendono provvedimenti urgenti. Cosa devono sapere i consumatori.

Nell’ultimo annuncio che ha colpito il settore della salute, l’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) ha disposto il ritiro acido acetico al 99%, venduto dalla ditta tedesca Caesar & Loretz GmbH. Questo provvedimento è stato necessario a seguito di allerte riguardanti la torbidità e la precipitazione del prodotto dopo la sua diluizione in acqua, con particolare riferimento a diversi lotti specifici.

Dettagli del ritiro

Il ritiro acido acetico interessa i lotti n. 20003521001, n. 22003038001, n. 20003519001, n. 20003520001, e n. 23001406001. Questi prodotti, con scadenze che variano tra il novembre 2025 e il marzo 2028, sono stati distribuiti dalla ditta Caelo a Comifar Distribuzione SpA, che ha già iniziato le procedure per il ritiro dal mercato italiano.

Misure di sicurezza adottate

Il Comando Carabinieri per la Tutela della Salute è stato incaricato di verificare l’effettivo ritiro acido acetico. Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ha enfatizzato l’importanza della tempestività nell’intervento per prevenire potenziali rischi per i consumatori.

Consigli per i consumatori

I consumatori che possiedono bottiglie di acido acetico provenienti dai lotti interessati sono invitati a non utilizzarli e a restituirli al punto vendita. È essenziale verificare il numero del lotto sulle etichette per garantire la sicurezza personale e di famiglia.

La trasparenza e la rapidità delle azioni delle autorità dimostrano un impegno continuo verso la sicurezza sanitaria. Questo incidente sottolinea l’importanza della vigilanza sia da parte dei consumatori sia delle autorità per mantenere elevati standard di sicurezza dei prodotti.

Il ritiro acido acetico è un promemoria critico dell’importanza della sicurezza dei prodotti e del monitoraggio continuo. I consumatori devono rimanere informati e proattivi nel gestire tali avvisi per proteggere la propria salute e quella degli altri.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime