4.4 C
Rome
sabato, 13 Aprile 2024

Prigozhin sfida Putin e occupa Rostov. Il capo dei mercenari Wagner Yevgeny Prigozhin occupa siti militari a Rostov e lancia una sfida al presidente russo Vladimir Putin.

Il capo dei mercenari Wagner prende il controllo di basi militari russe

Dice di essere al comando dell’esercito russo nella città strategica per l’attacco all’Ucraina.

A Mosca chiusi i simboli del potere. Biden segue da vicino la crisi.

Yevgeny Prigozhin è il capo del Gruppo Wagner, una compagnia militare privata russa che opera in diversi conflitti nel mondo.

Ma ora ha lanciato una sfida al presidente Vladimir Putin, dichiarando di aver occupato siti militari nella città di Rostov, vicino al confine con l’Ucraina.

Tra questi, un aeroporto e il quartier generale dell’esercito russo nella regione.

Prigozhin ha detto di agire in nome del popolo russo, stanco delle guerre e delle menzogne del governo.

Ha accusato Putin di aver tradito gli interessi nazionali e di aver provocato una crisi umanitaria e politica con l’invasione dell’Ucraina.

Ha anche minacciato di usare le armi pesanti, i mezzi corazzati e gli aerei da combattimento che ha a disposizione per difendere la sua posizione.

A Mosca tensione e paura

La notizia ha scosso il Cremlino, che ha reagito con forza. Il portavoce Dmitri Peskov ha definito Prigozhin un traditore e un terrorista, e ha annunciato che le forze di sicurezza sono pronte a intervenire per ripristinare l’ordine.

Ha anche smentito che ci sia una rivolta nell’esercito o tra i mercenari Wagner, definendoli fedeli al presidente.

A Mosca, però, si respira un’aria di tensione e paura.

La Piazza Rossa e il Mausoleo di Lenin sono stati chiusi al pubblico, e le forze dell’ordine sono state dispiegate in diversi punti della città.

Alcune fonti parlano di arresti e perquisizioni tra gli oppositori e i giornalisti critici verso il regime.

Anche la comunità internazionale segue con preoccupazione la situazione.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha detto di essere “costantemente informato” sull’evolversi della crisi, e ha ribadito il suo sostegno all’Ucraina e alla pace in Europa.

Ha anche chiesto a Putin di ritirare le sue truppe dal territorio ucraino e di dialogare con Prigozhin per evitare ulteriori violenze.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime