-5.7 C
Rome
giovedì, 29 Febbraio 2024

Aumento preoccupante di morti e infortuni sul lavoro tra i giovani in Italia

Nel periodo compreso tra il 2017 e il 2021, sono stati registrati 74 decessi di giovani in incidenti sul lavoro.

La maggior parte delle vittime, 67, aveva un’età compresa tra i 15 e i 19 anni, mentre gli altri 7 erano al di sotto dei 14 anni.

Nel medesimo intervallo di tempo, sono state denunciate 352.140 lesioni sul lavoro riguardanti minorenni al di sotto dei 19 anni, secondo il primo rapporto statistico sul lavoro minorile di Unicef Italia.

La regione italiana con il maggior numero di morti sul lavoro tra i giovani è il Veneto.

Le denunce di infortunio riguardano 223.262 minorenni fino a 14 anni e 128.878 ragazzi tra i 15 e i 19 anni.

Le regioni con il maggior numero di denunce di incidenti lavorativi per i lavoratori sotto i 19 anni sono Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Piemonte, che rappresentano oltre il 50% delle denunce di infortunio a livello nazionale.

Al contrario, Abruzzo, Basilicata, Sardegna, Valle d’Aosta e la Provincia autonoma di Trento non hanno registrato alcun incidente mortale nel quinquennio. Il rapporto evidenzia inoltre un aumento del numero di giovani lavoratori.

Nel 2022, ci sono stati 69.601 lavoratori minorenni tra i 15 e i 17 anni, rispetto ai 51.845 del 2021 e ai 35.505 del 2020. La maggior parte di loro ha lo status di “dipendente”, seguita da “operai agricoli” e “voucher”.

Nel complesso, nel 2021, c’erano 310.258 lavoratori di età inferiore ai 19 anni, con le regioni con il maggior numero di giovani occupati che includono Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Lazio e Puglia.

Tra i lavoratori di età inferiore ai 19 anni nel 2021, vi sono 193.138 maschi e 117.149 femmine.

Le donne mostrano una maggiore istruzione rispetto agli uomini, con il 65,3% delle donne che ha almeno un diploma e il 23,1% che ha conseguito una laurea.

Il divario di genere nell’occupazione si riduce all’aumentare del livello di istruzione.

Tuttavia, per le giovani donne che lasciano gli studi con al massimo un diploma inferiore, le opportunità di lavoro sono significativamente inferiori rispetto ai loro coetanei maschi.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime