17 C
Rome
giovedì, 18 Luglio 2024

Google AI: test antifurto per smartphone Android in Brasile

Google AI, in Brasile i test dei nuovi antifurto per smartphone Android. Scopri come Mountain View ha deciso di combattere il furto di telefoni cellulari in uno dei paesi più colpiti da questo fenomeno.

Google AI, in Brasile i test dei nuovi antifurto per smartphone Android. Ebbene sì, non si parla d’altro. Mentre Apple si gode il suo iOS 18, Google risponde con un progetto pionieristico per la sicurezza dei nostri amati smartphone Android. E dove si può collaudare una simile meraviglia se non in Brasile, il regno del furto dei cellulari?

Il paese sudamericano, noto per la sua vivacità e il suo tasso di furti di cellulari, vede rubare circa due telefoni al minuto. Ecco il perfetto campo di battaglia per l’ultimo ritrovato tecnologico di Google.

Da Mountain View arriva la risposta definitiva: un sistema di rilevamento intelligente basato su Google AI, in Brasile i test dei nuovi antifurto per smartphone Android sono già iniziati. Fabio Coelho, direttore di Google per il Brasile, ha dichiarato entusiasta: “Il feedback degli utenti brasiliani ha ispirato queste funzioni antifurto e sarà il primo a testarle”.

La versione beta di questo innovativo sistema sarà disponibile da luglio per gli utenti Android in Brasile. Ma di cosa si tratta esattamente? Google ha sviluppato un sistema che non solo rileva i furti, ma blocca anche il dispositivo offline e lo disconnette da remoto. In pratica, il telefono riconosce i movimenti sospetti associati ai furti, bloccando immediatamente lo schermo per impedire l’accesso ai dati.

Il cuore di questa tecnologia è l’Intelligenza Artificiale, che analizza i movimenti del dispositivo. Se il telefono percepisce un movimento che associa al furto, attiva immediatamente il blocco. Un po’ come se avesse un sesto senso.

Inoltre, il blocco offline e remoto consente al proprietario di bloccare il dispositivo anche senza una connessione internet, un ulteriore strumento di difesa che rende la vita difficile ai ladri.

Sebbene la fase di test sia limitata al Brasile, è lecito aspettarsi che, se i risultati saranno positivi, questa funzione verrà estesa a livello globale. Questo potrebbe rappresentare un significativo passo avanti nella protezione dei dati personali e nella riduzione dei furti di telefoni cellulari.

Google AI, in Brasile i test dei nuovi antifurto per smartphone Android potrebbe essere l’inizio di una nuova era per la sicurezza dei dispositivi mobili. In un mondo sempre più connesso, proteggere i dati personali è una priorità assoluta e Google sembra aver trovato una soluzione innovativa e promettente.

 

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime