17.7 C
Rome
giovedì, 18 Luglio 2024

Aumento dazi auto elettriche cinesi: UE conferma, Pechino minaccia ritorsioni

Aumento dazi auto elettriche cinesi: l’Unione Europea ha deciso di aumentare i dazi sulle auto elettriche importate dalla Cina, portandoli a un valore tra il 17,4% e il 38,1%. Questa mossa, che entrerà in vigore il 4 luglio, è stata annunciata dopo un’indagine che ha evidenziato pratiche commerciali sleali da parte di Pechino. La Cina non ha tardato a rispondere, minacciando ritorsioni.

L’aumento dei dazi sulle auto elettriche cinesi nasce da un’indagine della Commissione Europea avviata lo scorso anno. Questa ha rilevato che i produttori cinesi beneficiano di sussidi pubblici che falsano la concorrenza con le case automobilistiche europee. “Serve una solida strategia industriale per l’elettromobilità”, ha dichiarato Acea, l’associazione dei produttori europei di auto, sottolineando l’importanza di una concorrenza leale nel mercato globale.

Se l’aumento dei dazi sulle auto elettriche cinesi verrà confermato, potrebbe avere un impatto significativo sugli importatori, gli utenti e i consumatori di auto elettriche nell’Unione Europea. Le autorità europee hanno contattato quelle cinesi per cercare una soluzione che rispetti gli standard del WTO, ma senza un accordo, i dazi compensativi verranno riscossi a partire dal prossimo mese.

Pechino non ha preso bene l’aumento dei dazi sulle auto elettriche cinesi. Le autorità cinesi hanno dichiarato che la decisione dell’UE colpisce i propri interessi e hanno minacciato ritorsioni. La tensione tra le due potenze economiche è palpabile e il rischio di una guerra commerciale è dietro l’angolo.

Secondo Acea, una strategia industriale ben definita per l’elettromobilità è cruciale per la competitività globale dell’industria automobilistica europea. Il libero commercio e una concorrenza sana sono essenziali per l’innovazione e la scelta dei consumatori. Tuttavia, con l’aumento dei dazi sulle auto elettriche cinesi, l’UE punta a proteggere il proprio mercato e i propri produttori, pur rischiando di inasprire le relazioni con la Cina.

L’aumento dei dazi sulle auto elettriche cinesi rappresenta un momento critico nelle relazioni commerciali tra l’UE e la Cina. Mentre l’Europa cerca di difendere la propria industria automobilistica, la Cina minaccia ritorsioni che potrebbero avere ripercussioni globali. La situazione richiede un’attenta diplomazia e una solida strategia industriale per evitare un’escalation delle tensioni.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime