19.9 C
Rome
giovedì, 18 Luglio 2024

Pensioni 2024: aumenti grazie a rivalutazione e arretrati

Le pensioni di giugno 2024 saranno più ricche grazie a una serie di novità, inclusa la rivalutazione degli importi e il pagamento degli arretrati. Ecco cosa cambia e quanto aumenteranno le pensioni degli italiani.

Pensioni: grazie a rivalutazione e arretrati, a quanto ammontano?

Le pensioni di giugno 2024 porteranno buone notizie per molti italiani. Tra le novità più attese vi sono la rivalutazione degli importi e il pagamento degli arretrati, con incrementi che varieranno a seconda delle fasce di reddito e delle riforme recentemente introdotte.

Rivalutazione e arretrati: novità di Giugno 2024

Grazie alla rivalutazione delle pensioni, molti pensionati vedranno un incremento sostanziale nei loro assegni a partire da giugno 2024. Questa rivalutazione, che tiene conto dell’inflazione, ha portato a un aumento fino al 5,4% delle pensioni dal 1° gennaio 2024.

Inoltre, gli arretrati relativi ai mesi di marzo e aprile 2024 saranno finalmente integrati nei cedolini di giugno, incrementando ulteriormente l’importo mensile per chi non ha ancora ricevuto questi pagamenti.

Dettagli sugli Incrementi

Gli aumenti dovuti alla rivalutazione sono stati calcolati come segue:

  • 100% sulle pensioni fino a quattro volte il minimo;
  • 85% sulle pensioni tra quattro e cinque volte il minimo;
  • 53% sulle pensioni tra cinque e sei volte il minimo;
  • 47% sulle pensioni tra sei e otto volte il minimo;
  • 37% sulle pensioni tra otto e dieci volte il minimo;
  • 32% sulle pensioni oltre dieci volte il minimo.

Questi incrementi sono stati applicati in base alle nuove aliquote Irpef, che vedono una riduzione significativa per i redditi fino a 28.000 euro.

Pagamenti arretrati: cosa aspettarsi

Chi ha diritto agli arretrati vedrà i propri importi aumentare a partire da giugno. Gli importi variano a seconda del reddito e delle fasce di rivalutazione, con un aumento lordo mensile che può arrivare fino a 114,75 euro per le pensioni di 2.500 euro. Per gli importi più elevati, come le pensioni da 6.000 euro, l’incremento mensile sarà di 71,40 euro.

Come verificare gli importi

I pensionati possono verificare gli importi dei loro assegni di giugno attraverso il modello ObisM disponibile online sul sito dell’INPS. Questo servizio è accessibile con le credenziali SPID, CIE 3.0, CNS, PIN dispositivo (per residenti all’estero) o eIDAS.

Il Futuro delle pensioni Italiane

La rivalutazione e il pagamento degli arretrati rappresentano una boccata d’aria fresca per molti pensionati italiani, che vedranno un aumento significativo nei loro assegni. È un passo importante verso il miglioramento delle condizioni economiche per gli anziani nel nostro Paese.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime