23.1 C
Rome
domenica, 23 Giugno 2024

Stellantis e Leapmotor: una nuova alleanza cinese sotto il faro dell’Ue

La Ue difenderà le sue produzioni dalla Cina, ha dichiarato Adolfo Urso, ministro del Made in Italy, in risposta all’annuncio della partnership tra Stellantis e Leapmotor. Con questa mossa, Stellantis porterà in Europa auto elettriche cinesi, aprendo nuove frontiere ma anche accendendo dibattiti sulla protezione della produzione europea.

La nuova partnership tra Stellantis e Leapmotor

La notizia della collaborazione tra Stellantis e Leapmotor è stata ufficialmente confermata dall’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, e dal Ceo di Leapmotor, Zhu Jiangming. “Abbiamo completato il closing dell’accordo definito con Leapmotor, ora acceleriamo con l’inizio della fase dell’export di auto fuori dalla Cina”, ha dichiarato Tavares durante la conferenza stampa congiunta.

Implicazioni per la produzione Europea

Il ministro Urso ha espresso preoccupazioni sulla nuova alleanza, sottolineando che la Ue difenderà le sue produzioni dalla Cina. Ha affermato che la politica industriale europea futura dovrà tutelare la produzione locale, auspicando investimenti che aumentino la produzione nazionale di veicoli.

Prime auto in arrivo

Da settembre 2024, le auto elettriche di Leapmotor cominceranno ad arrivare in Europa, partendo da nove Paesi tra cui Italia, Belgio, Francia, Spagna e Portogallo. “L’export partirà a settembre 2024 da nove Paesi, tra cui Italia, Belgio, Francia, Spagna e Portogallo, contando su una rete di 200 dealer“, ha annunciato Tavares. Tuttavia, rimane incerta la possibilità di avviare una produzione in Europa, dipendendo dai costi di trasformazione e dalla qualità richiesta.

Produzione locale: una necessità?

Urso ha inoltre sottolineato l’importanza di avere un secondo produttore automobilistico in Italia per affrontare la concorrenza cinese. “E’ necessario che in Italia ci sia almeno un secondo produttore automobilistico“, ha dichiarato il ministro, evidenziando che Stellantis, pur restando in Italia, intende importare e vendere auto cinesi.

I modelli in arrivo

Inizialmente saranno importati due modelli: il Suv C10, che mira a competere con le berline Tesla, e la compatta To3 elettrica, una vettura a cinque porte ideale per l’uso urbano. Questi modelli rappresentano solo l’inizio di una serie di veicoli elettrici che Leapmotor intende introdurre nel mercato europeo.

La partnership tra Stellantis e Leapmotor rappresenta una mossa strategica per il futuro del mercato automobilistico europeo. Tuttavia, come sottolineato dal ministro Urso, è fondamentale che la Ue difenderà le sue produzioni dalla Cina per garantire un equilibrio tra innovazione e protezione della produzione locale.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime