8.4 C
Milano
domenica, Febbraio 25, 2024

Aumento del 15% nel costo dei libri scolastici: i Presidi chiedono più bonus

Il nuovo anno scolastico apre con una brutta sorpresa per le famiglie italiane: l’aumento del costo dei libri scolastici fino al 15%. Un allarme lanciato dai presidi, che sollecitano un intervento urgente per alzare i tetti dei bonus previsti per l’acquisto dei testi. “Le famiglie non possono essere lasciate sole di fronte a questo impatto economico”, afferma la portavoce dell’associazione presidi.

Il rialzo dei prezzi è spiegato dall’incremento dei costi delle materie prime, in particolare della carta. In un periodo già difficile per le famiglie, aggravato dalla pandemia, questo rappresenta un ulteriore peso non indifferente. I presidi chiedono dunque un aumento dei bonus per l’acquisto dei libri e un adeguamento delle soglie di spesa.

Il messaggio è chiaro anche per gli editori: “Rivedete il formato dei libri, rendiamoli più spartani”. Il settore editoriale è chiamato a fare la sua parte, snellendo l’offerta e optando per soluzioni più economiche, senza intaccare la qualità educativa.

La scuola è un pilastro della società e non può essere sacrificata sull’altare dei costi. È ora che tutte le parti in causa collaborino per trovare soluzioni condivise, nell’interesse di studenti e famiglie.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime