6.1 C
Rome
domenica, 14 Aprile 2024

Cattura di Gaetano Angrisano a Napoli: la fine di una latitanza

La cattura di Gaetano Angrisano a Napoli ha segnato la fine di una latitanza durata oltre un anno. Angrisano, elemento di spicco del clan camorristico “Vanella Grassi”, è stato arrestato dai carabinieri durante la festa di compleanno di suo figlio a Scampia, il suo luogo di roccaforte.

La storia di Angrisano è stata segnata da un incessante gioco del gatto col topo con le forze dell’ordine. Nonostante una condanna pendente a dieci anni di reclusione per associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, Angrisano era riuscito a evitare l’arresto per molto tempo, rifugiandosi nel labirinto urbano di Scampia.

La cattura di Gaetano Angrisano non è stata un’impresa facile. Le indagini hanno richiesto un’approfondita conoscenza del territorio e un attento lavoro di squadra. I carabinieri, dopo un’accurata pianificazione, hanno circondato il lotto G di Scampia, rendendo impossibile qualsiasi fuga. La cattura di Angrisano è stata il risultato di mesi di indagini tecniche e tradizionali, che hanno finalmente portato alla sua ubicazione e arresto.

Questo arresto non è solo significativo per la cattura di Angrisano, ma rappresenta anche un colpo alla criminalità organizzata nella regione. Con la cattura di Gaetano Angrisano, il 15esimo latitante catturato quest’anno, si rafforza il messaggio che nessun criminale è al di fuori della portata della giustizia.

La cattura di Gaetano Angrisano è un chiaro esempio di come la persistenza e l’impegno delle forze dell’ordine possano portare risultati concreti nella lotta alla criminalità. Questo arresto non solo serve a giustizia, ma riafferma anche la sicurezza e la tranquillità dei cittadini di Napoli e dell’intera Italia.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime