19.9 C
Rome
giovedì, 18 Luglio 2024

Maturità 2024: prova d’esame con l’IA

Maturità 2024, con l’Intelligenza Artificiale è possibile simulare la prova d’esame. All’Istituto Giovanni Paolo II di Roma, i maturandi si preparano all’orale utilizzando un simulatore sviluppato da un ex studente.

La Maturità 2024 vedrà un cambiamento significativo nel modo in cui gli studenti si preparano per la prova orale grazie all’intelligenza artificiale. Presso l’Istituto Giovanni Paolo II di Roma, i maturandi possono ora contare su MaturAI, un avanzato simulatore di interrogazioni orali sviluppato da Luigi Pedace, un ex studente ora imprenditore nella Silicon Valley.

MaturAI è un sistema di chatbot vocale e visuale che ricrea un ambiente d’esame realistico e interattivo. Gli studenti possono interagire con un avatar umanoide che pone domande, fornisce risposte e offre feedback, proprio come farebbe un membro della commissione d’esame. Questo strumento è stato progettato per aiutare gli studenti a familiarizzare con la dinamica dell’interrogazione, riducendo così l’ansia da prestazione.

Il progetto pilota sarà sperimentato dai maturandi del 2024 dell’Istituto Giovanni Paolo II, con l’obiettivo di estenderlo a tutte le scuole italiane entro il 2025. Il software potrebbe essere utilizzato non solo per la maturità, ma anche per gli esami universitari e per altre attività accademiche.

Ottavio Di Paolo, docente e proprietario dell’istituto, ha dichiarato: “Credo sia fondamentale che il sistema scolastico si adegui ai nuovi strumenti digitali utili all’apprendimento e Luigi è la persona giusta per aiutarci”. La visione è chiara: preparare gli studenti e ridurre l’ansia da prestazione, permettendo loro di affrontare l’esame con maggiore serenità.

Luigi Pedace, ideatore di MaturAI, sottolinea l’importanza di esporre gli studenti ai nuovi strumenti digitali. “Parliamo a studenti nativi digitali e la scuola ha il compito di educare anche all’utilizzo di queste tecnologie. MaturAI vuole essere uno strumento utile ai maturandi, sfruttando un sistema avanzato di Generative AI e Large Language Models per prepararsi in modo approfondito”.

L’introduzione di MaturAI rappresenta una svolta significativa nel panorama educativo italiano. La possibilità di simulare la prova d’esame con un’intelligenza artificiale avanzata offre agli studenti un vantaggio competitivo, permettendo loro di affrontare la maturità con maggiore fiducia e preparazione. Con l’espansione del progetto prevista per il 2025, il futuro dell’istruzione sembra sempre più interconnesso con le tecnologie avanzate.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime