-2.3 C
Rome
giovedì, 29 Febbraio 2024

Macron interrompe Consiglio Europeo per emergenza in Francia: violenze e arresti dopo l’omicidio di un adolescente

Emmanuel Macron interrompe la sua partecipazione al Consiglio europeo per tornare a Parigi, rispondendo alla terza notte di violenze in Francia dopo l’omicidio del giovane Nahel a Nanterre per mano di un poliziotto.

Il presidente presiederà una riunione di crisi e la possibilità di dichiarare lo stato d’emergenza non è esclusa.

Macron è ben informato sugli eventi, secondo i suoi consiglieri.

Elisabeth Borne, la premier, afferma che tutte le opzioni vengono considerate per ripristinare l’ordine. L’ONU esorta la Francia a risolvere i problemi di razzismo e discriminazione all’interno delle forze dell’ordine.

A Parigi, la sindaca Anne Hidalgo convoca una riunione dopo una notte di saccheggi e disordini. Interruzioni nei trasporti pubblici si verificano stamattina.

Macron si riunirà di nuovo con l’unità di crisi alle 13:00, potrebbe dover anticipare il suo ritorno da Bruxelles.

Nella notte, 667 persone sono state arrestate in tutta la Francia e 249 ufficiali di polizia e gendarmi sono rimasti feriti nei disordini.

Al centro commerciale Les Halles di Parigi, i manifestanti hanno saccheggiato i negozi. Il ministro dell’Interno, Gérald Darmanin, annuncia interventi da parte delle forze dell’ordine.

L’agente che ha ucciso Nahel è incarcerato e chiede perdono alla famiglia del giovane, come riferito dal suo avvocato a BFM TV.

 

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime