19.9 C
Rome
giovedì, 18 Luglio 2024

Ritorsione cinese: indagine Antidumping sulla carne di maiale Europea

La Cina avvia indagine antidumping sulla carne di maiale dell’Ue, segnando un altro capitolo nelle sempre più complicate relazioni commerciali tra Pechino e Bruxelles. Questa decisione, annunciata dal ministero del Commercio cinese, è vista come una ritorsione diretta ai dazi imposti dall’Unione Europea sui veicoli elettrici made in China.

Pechino ha dato venti giorni di tempo a Bruxelles per presentare le proprie “opinioni” sull’indagine. Questa mossa non sorprende, considerando che la settimana scorsa l’Ue ha deciso di imporre dazi provvisori fino al 38,1% sulle auto elettriche cinesi, accusando Pechino di sovvenzionare pesantemente il proprio settore automobilistico.

Le tensioni commerciali tra Cina e Ue sono in costante aumento. La decisione di Bruxelles di tassare pesantemente le auto elettriche cinesi ha suscitato reazioni furiose da parte di Pechino, che ha immediatamente avvertito delle possibili conseguenze negative per gli interessi europei. I media statali cinesi avevano già minacciato ritorsioni, suggerendo che Pechino avrebbe potuto prendere di mira le esportazioni europee di carne di maiale e prodotti lattiero-caseari.

Il portavoce del ministero del Commercio cinese ha dichiarato che le industrie locali hanno il diritto di richiedere indagini su sovvenzioni e antidumping, in linea con le normative vigenti. Questa indagine potrebbe quindi avere implicazioni significative per l’export europeo, in particolare per il settore agroalimentare.

In risposta all’indagine antidumping cinese, le autorità europee hanno espresso preoccupazione per le ripercussioni che potrebbero derivare da questa nuova disputa commerciale. I produttori europei di carne di maiale sono in allerta, temendo che eventuali dazi possano compromettere seriamente le esportazioni verso il mercato cinese.

Un portavoce dell’industria automobilistica cinese, in un’intervista con il Global Times, ha suggerito ulteriori misure ritorsive contro l’Europa, come l’imposizione di dazi sulle auto con motori di grossa cilindrata. Questa potrebbe essere una mossa strategica volta a colpire duramente uno dei settori di punta dell’export europeo.

La Cina avvia indagine antidumping sulla carne di maiale dell’Ue, una mossa che sottolinea le tensioni sempre più accese tra i due blocchi economici. Con l’Europa che insiste sui dazi alle auto elettriche cinesi e la Cina pronta a rispondere con misure contro le esportazioni europee, il rischio di una guerra commerciale su vasta scala appare sempre più concreto. Le prossime settimane saranno cruciali per capire l’evoluzione di questa situazione e le possibili soluzioni diplomatiche.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime