10.3 C
Rome
venerdì, 19 Aprile 2024

Topi divorano marijuana: caos alla Polizia di New Orleans

I topi divorano marijuana a New Orleans, questa è diventata una sfida inaspettata per il Dipartimento di Polizia della città, esponendo non solo problemi di sicurezza, ma anche gravi questioni igieniche e strutturali all’interno del quartier generale. Questo insolito fenomeno non solo mette in rischio le prove cruciali per le indagini ma solleva anche preoccupazioni sulla salute e sul benessere dei dipendenti.

Il problema alla radice

La sala delle prove del Dipartimento di Polizia di New Orleans si è trasformata in un vero e proprio banchetto per i topi, che, tra le altre cose, hanno preso di mira la marijuana conservata per le prove dei casi in corso. Questo problema non è limitato alla sola stanza delle prove; escrementi di topo sono stati rinvenuti anche sulle scrivanie dei dipendenti, evidenziando una situazione di degrado e scarsa igiene che pervade l’intero edificio.

Una struttura fatiscente

L’edificio che ospita il quartier generale della polizia, costruito nel 1968, versa in condizioni preoccupanti. Oltre alla presenza di topi e scarafaggi, la struttura presenta ascensori fuori servizio e sistemi di condizionamento non funzionanti. Queste condizioni lavorative non solo minano la produttività ma riflettono anche una mancanza di considerazione per la salute e la sicurezza dei dipendenti.

La risposta della Città

La gravità del problema ha spinto il consiglio della città a votare per un nuovo contratto di locazione immobiliare per il NOPD. Con un costo di 670.000 dollari al mese, questa soluzione si presenta come un’alternativa più economica rispetto ai 30 milioni di dollari necessari per sistemare l’attuale sede. Questa decisione rappresenta un passo importante verso il miglioramento delle condizioni lavorative e la protezione delle prove essenziali alle indagini.

La situazione presso la stazione di polizia di New Orleans solleva questioni importanti riguardanti la gestione degli spazi pubblici e la salvaguardia delle condizioni lavorative. La risposta della città, sebbene rappresenti un impegno verso il miglioramento, evidenzia la necessità di un’azione più ampia e strutturata per prevenire future situazioni di degrado.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime