18.2 C
Rome
lunedì, 22 Luglio 2024

Kiev: base militare di Kursk colpita, mentre Macron rassicura Zelensky

KIEV – Mentre la guerra in Ucraina raggiunge il giorno 603, emergono dettagli sconvolgenti. La base militare di Kursk è stata colpita da Kiev, causando ingenti danni. Quest’azione rispecchia la crescente tensione nel conflitto tra Ucraina e Russia.

Nel mezzo di questo scenario, il Presidente francese Emmanuel Macron estende un ramo d’ulivo a Volodymyr Zelensky, rassicurandolo sul sostegno deciso dell’Europa all’Ucraina. Questo intervento si verifica contemporaneamente a rivelazioni del Wall Street Journal, secondo cui l’Ucraina ha lanciato, per la prima volta, missili Atacms, forniti dagli Stati Uniti, contro le truppe russe.

Lontano dai campi di battaglia, si verifica un importante incontro diplomatico: il Presidente russo Vladimir Putin incontra il suo “caro amico”, il leader cinese Xi Jinping. Entrambi i leader esprimono un’armonia unica, con Xi sottolineando una “fiducia reciproca e un coordinamento strategico efficace” tra Cina e Russia. Dopo tale incontro, Putin lascia intendere un possibile cambiamento di rotta, affermando che “L’Ucraina sta già pensando all’avvio di negoziati di pace”.

Tuttavia, la realtà sul terreno parla diversamente. Dopo l’attacco alla base militare di Kursk, missili russi hanno colpito l’oblast di Mykolaiv, causando la morte di due persone.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime