25.6 C
Rome
sabato, 25 Maggio 2024

Violazione dati online: truffe e furti identità crescono sui social

Violazione dati online: un fenomeno che continua a mietere vittime. Con l’aumento della connettività, anche i pericoli legati all’uso dei social media e del web in generale si amplificano. Questo trend inquietante viene confermato da studi recenti come il Rapporto “Censis-DeepCyber”, che evidenzia come l’81,7% degli italiani tema possibili violazioni dei propri dati personali.

Furti d’identità digitali: non solo un rischio ma una realtà sempre più concreta. Il rapporto sottolinea un dato allarmante: quasi l’11% degli utenti ha scoperto account falsi sui social che utilizzano il proprio nome e immagine. Questi falsi profili possono essere usati per truffe sempre più sofisticate, mirate a sottrarre dati sensibili.

Le strategie dei cybercriminali si evolvono rapidamente. Sfruttano i social network per diffondere trappole digitali. Proposte di lavoro irrealistiche o collaborazioni vantaggiose sono solo alcune delle esche utilizzate per attirare le vittime nei loro inganni. La tecnica del “tag” è particolarmente insidiosa: menzionando l’utente in post ingannevoli, i truffatori aumentano la probabilità di interazione e successiva truffa.

Consigli per la protezione online: l’associazione Codici raccomanda massima attenzione. Evitare clic impulsivi su link sospetti

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime