8.4 C
Milano
domenica, Febbraio 25, 2024

Hunter Biden raggiunge un accordo con i procuratori federali per reati minori

Il figlio del presidente degli Stati Uniti, Hunter Biden, ha raggiunto un accordo preliminare con gli investigatori federali per dichiararsi colpevole di due reati minori di elusione fiscale e uno relativo al possesso di una pistola, secondo il Washington Post.

L’accordo riguarda la presunta violazione di 1,2 milioni di dollari nel 2017 e 2018 (una somma che Hunter Biden ha affermato di aver rimborsato al fisco).

Hunter Biden dovrebbe inoltre ammettere di aver fornito informazioni false riguardo all’uso di droghe per acquistare un’arma.

Complessivamente, gli investigatori dovrebbero raccomandare due anni di libertà vigilata e un’alternativa che consenta di misurare bene al figlio del presidente di avere l’accusa per l’arma cancellata alla fine del periodo stabilito.

L’accordo giunge dopo 4 anni di indagini e controversie accese da parte dei membri del Partito Repubblicano, che hanno accusato l’amministrazione Biden di essere riluttante nell’affrontare il caso.

Questo accordo avrà un impatto sulla campagna elettorale, dato che Joe Biden aveva precedentemente affermato la certezza dell’innocenza di suo figlio.

La Casa Bianca ha riferito in una nota che “il presidente e la First Lady amano Hunter e lo sostengono nel percorso di ricostruzione della sua vita”, sottolineando che non ci saranno ulteriori commenti sul caso del figlio di Joe Biden, che ha raggiunto un accordo preliminare con gli investigatori federali per dichiararsi colpevole di tre reati.

Rispondendo alle domande dei giornalisti sulla notizia dell’accordo con l’accusa, Joe Biden ha dichiarato: “Sono molto fiero di mio figlio“.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime