10.3 C
Rome
venerdì, 19 Aprile 2024

Roma: rinvio in commissione per la proposta di legge sul salario minimo, scoppiano le tensioni in Camera

ROMA – Non si placano le tensioni in Camera sul salario minimo. La proposta di legge, attesa da molti, viene rinviata in commissione. Il voto ha visto una differenza di soli 21 voti, con la maggioranza a favore del rinvio e le opposizioni fortemente contrarie.

Il leader del M5s, Giuseppe Conte, non nasconde la sua indignazione: “Affidate al rimpallo tra Cnel e commissione la realizzazione del delitto perfetto contro una misura di civiltà”, accusa. E aggiunge: “L’Italia rimane tra i pochi Paesi europei senza salario minimo.”

Elly Schlein, segretaria del Pd, esprime il suo disgusto, dicendo: “State scappando dalla realtà”. Schlein sottolinea la gravità della decisione, riferendosi ai milioni di lavoratori con salari bassissimi e racconta l’esperienza di due vigilanti all’aeroporto di Torino”.

Tommaso Foti, capogruppo Fdi, critica le opposizioni sostenendo che vogliono solo “buttarla in caciara“, paragonandole a tifosi allo stadio. Foti mette in dubbio la proposta del 2014 da parte del M5s sul salario minimo a 9 euro.

Da Italia viva, il senatore Enrico Borghi etichetta il tutto come “il teatrino d’agosto“, lamentando l’assenza di proposte concrete e invocando una maggiore focalizzazione su misure come il taglio delle tasse alle imprese e l’incentivo alla produttività.

La decisione sulla proposta di legge sul salario minimo alimenta, quindi, le tensioni in Camera e solleva ulteriori domande sul futuro del lavoro in Italia.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime