19.9 C
Rome
giovedì, 18 Luglio 2024

“Superbonus e manovra economica: tra sprechi e opportunità perdute”

La manovra economica recentemente approvata dal Consiglio dei Ministri suscita dibattiti accesi e contrastanti. Il governo promette una gestione “seria” dei fondi, puntando a ridurre gli sprechi e a supportare le fasce più vulnerabili della popolazione. Tuttavia, la questione del superbonus per la riqualificazione energetica degli edifici solleva perplessità.

La frase d’ordine è “Aiutiamo le fasce deboli e diamo slancio a chi produce“, ma come possiamo coniugare queste due esigenze in una situazione economica precaria, aggravata da un aumento del 103% degli arrivi di migranti via mare dall’inizio dell’anno, come rileva Mantovano? L’immigrazione può rappresentare una risorsa, ma necessita di investimenti in integrazione e formazione, che potrebbero distogliere fondi da altri settori.

Il superbonus del 110%, introdotto come misura di stimolo economico, è finito nel mirino delle critiche. Se da un lato è vero che incentiva la riqualificazione energetica, dall’altro è stato tacciato di essere un “disastro” per le casse dello Stato. La misura è risultata particolarmente costosa e meno efficace del previsto nella promozione di un’economia verde. Inoltre, l’accesso ai benefici sembra privilegiare chi già ha risorse economiche, anziché sostenere le fasce più deboli o incentivare l’innovazione e la produzione.

In conclusione, la manovra punta a equilibrare austerità e sviluppo, ma il percorso è irto di ostacoli. Il governo dovrebbe affinare le sue strategie per assicurare un equilibrio tra il supporto alle fasce più vulnerabili e la promozione di un’economia resiliente e sostenibile.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime