15 C
Rome
sabato, 18 Maggio 2024

Ecuador in allerta: evasione del capo della più grande gang di narcotraffico

In seguito alla fuga del noto boss del narcotraffico, Adolfo Macias, alias “Fito”, il presidente dell’Ecuador, Daniel Noboa, ha proclamato lo stato d’emergenza in tutto il paese. Questo evento segna una svolta drammatica per la sicurezza nazionale, ponendo il paese in uno stato di alta allerta.

La situazione si è aggravata con le sommosse in diverse prigioni, inclusa la presa di ostaggi di alcuni agenti. L’intervento dell’esercito nelle strade e nelle prigioni sotto il coprifuoco notturno evidenzia la gravità della crisi.

Questa crisi rappresenta una sfida significativa per il presidente Noboa, a soli due mesi dall’inizio del suo mandato. La tensione aumenta anche tra i sostenitori di altri capi gang, come evidenziato dai recenti sit-in a favore di Fabricio Colón Pico, un altro importante leader criminale.

“Fito”, detenuto dal 2011 per reati di criminalità organizzata, traffico di droga e omicidio, è evaso durante una visita medica. La sua fuga ha scatenato una massiccia caccia all’uomo, con circa 3mila agenti coinvolti.

La fuga di “Fito” e lo stato d’emergenza in Ecuador sollevano interrogativi sulla sicurezza nelle strutture carcerarie e sull’efficacia delle misure anti-crimine nel paese. La situazione rimane tesa, con l’attenzione internazionale focalizzata sull’evolversi degli eventi.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime