10.1 C
Milano
giovedì, Febbraio 22, 2024

Attacco di Hamas a Kfar Azza: Europa al fianco di Israele contro il terrore

 

L’Europa si stringe attorno a Israele di fronte all’atroce attacco terroristico di Hamas che ha sconvolto Kfar Azza, una comunità nel sud di Israele. Questo tragico evento, definito il più brutale contro gli ebrei dai tempi dell’Olocausto, ha suscitato una reazione immediata e decisa da parte dei leader europei.

La presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, ha dichiarato con fermezza: “L’obiettivo di Hamas è sradicare la vita ebraica dalla terra, e sono passati all’azione. Di fronte a questa tragedia indicibile, c’è solo una risposta possibile: L’Europa è al fianco di Israele. E Israele ha il diritto di difendersi. Anzi, ha il dovere di difendere il suo popolo.”

Queste parole sono state pronunciate durante l’incontro tra Ursula von der Leyen e il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, un incontro segnato dalla determinazione a fronteggiare insieme il terrore di Hamas.

Anche il Parlamento europeo ha espresso la più ferma solidarietà al popolo d’Israele, come affermato da Roberta Metsola, presidente dell’Eurocamera: “Noi dobbiamo e possiamo stoppare Hamas e possiamo lavorare assieme sulle conseguenze umanitarie che stiamo affrontando.”

Roberta Metsola, insieme alla presidente della Commissione Ursula von der Leyen, ha incontrato il presidente d’Israele Isaac Herzog e ha dichiarato: “Siamo stati a Kfar Azza, non ci sono parole per descrivere quanto accaduto. Sottoscritto pienamente il richiamo di Israele a Hamas di rilasciare immediatamente gli ostaggi e smetterle di usare i civili come scudi umani, come spesso ha fatto.”

La presidente della Commissione Ursula von der Leyen ha condiviso la sua solidarietà su X, affermando: “Siamo qui per esprimere la nostra solidarietà al popolo israeliano in seguito al terribile attacco terroristico di Hamas. Il terrore non prevarrà. Il modo in cui rispondiamo è importante. Possiamo – dobbiamo – fermare Hamas. E fare il possibile per mitigare le conseguenze umanitarie.”

Von der Leyen e Metsola si sono recate nel kibbutz di Kfar Azza, teatro di uno dei massacri più brutali tra quelli commessi da Hamas sabato scorso. Metsola ha sottolineato: “Gli atti indicibili commessi da Hamas in questo luogo passeranno all’infamia mondiale. Hamas è un’organizzazione terroristica. Non rappresentano le aspirazioni del popolo palestinese, le ostacolano. La loro brutalità non potrà mai essere giustificata.”

Entrambe le leader europee hanno postato un’immagine che le ritrae nel kibbutz, con il giubbotto antiproiettile e circondate da militari.

La giornata non è stata priva di tensione, poiché Ursula von der Leyen, Roberta Metsola e il presidente israeliano Isaac Herzog hanno dovuto interrompere il loro incontro a Tel Aviv per mettersi al riparo con le loro delegazioni in un rifugio durante l’allarme anti-aereo. La situazione in Israele rimane estremamente delicata, ma l’Europa si è unita a Israele nella lotta contro il terrore di Hamas, promettendo solidarietà e sostegno incondizionato.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime