6.1 C
Rome
domenica, 14 Aprile 2024

Nuovi mutui, tassi in ascesa: rallenta la crescita economica

L’ultima relazione dell’Associazione Bancaria Italiana (ABI) rivela un marcato incremento nei tassi di interesse sui nuovi mutui, registrando un aumento al 4,37% a ottobre, rispetto al 4,21% di settembre. Questo rialzo dei tassi, un indicatore chiave del clima economico, sta frenando la crescita economica, influenzando negativamente sia le famiglie che le imprese.

In parallelo, si osserva una diminuzione nella richiesta di prestiti. I dati mostrano un calo del 3,6% dei prestiti concessi a imprese e famiglie rispetto all’anno precedente. Nonostante ciò, i livelli restano superiori rispetto al periodo pre-Covid. Gianfranco Torriero, Vice Direttore Generale dell’ABI, sottolinea che le aziende stanno rivisitando i loro piani di investimento in risposta alla politica monetaria della Banca Centrale Europea (BCE) e all’incerta prospettiva economica.

Le aziende, prudenti di fronte a un orizzonte economico incerto, stanno accumulando risorse nei depositi bancari, che hanno superato i 500 miliardi di euro, raggiungendo il valore massimo del 2023.

Dal lato della raccolta, si assiste a un aumento dei depositi a medio e lungo termine. Questi, più remunerativi, mostrano un incremento dell’1,8% su base annua, mentre i depositi a breve termine registrano un calo. È importante notare anche il lieve aumento dei tassi d’interesse sui conti correnti, saliti allo 0,51% da settembre.

Il panorama finanziario è ulteriormente complicato dall’aumento del rendimento delle nuove emissioni di obbligazioni a tasso fisso, che a ottobre hanno raggiunto il 4,47%, marcando un incremento significativo rispetto a giugno 2022.

Questa situazione mette in evidenza l’importanza di strategie finanziarie prudenti da parte di famiglie e imprese, in un contesto di crescenti tassi d’interesse e incertezza economica. La sfida per il sistema bancario e per i policy maker sarà quella di bilanciare la necessità di sostenere la crescita economica con quella di mantenere la stabilità finanziaria.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime