10.1 C
Milano
giovedì, Febbraio 22, 2024

Roma: Manovra senza emendamenti, cedolare secca al 26%

Roma – Gli sviluppi sulla Manovra sono stati rapidi. I partiti di maggioranza hanno trovato l’accordo, procedendo speditamente all’approvazione della Legge di Bilancio senza alcun emendamento, come annunciato dal governo.

L’incontro di maggioranza, che ha visto protagonisti il premier Giorgia Meloni, Matteo Salvini (Lega), Antonio Tajani (Forza Italia), Maurizio Lupi (Noi moderati) e Lorenzo Cesa (Unione di centro), ha portato ad importanti decisioni. La cedolare secca per gli affitti brevi subirà un innalzamento dal 21% al 26% per chi ha più di un appartamento destinato alla locazione breve.

Ma non è tutto. In una mossa a favore delle famiglie, l’aliquota IVA per i pannolini sarà ridotta. Dal 2024, salendo dal 5% attuale, si fermerà al 10%.

Forza Italia ha espresso il proprio plauso all’accordo raggiunto. “Soddisfatti per l’accordo in maggioranza”, ha dichiarato il partito, sottolineando la volontà di procedere celermente, sempre nell’ottica di ridurre le tasse per milioni di italiani.

Una delle novità proposte da Forza Italia e approvata riguarda gli affitti brevi. È stata introdotta un’ulteriore misura che prevede un codice identificativo nazionale per questo tipo di affitti.

Antonio Tajani, vicepremier, ha sottolineato che l’aumento della cedolare secca al 26% sarà applicato solo a partire dal secondo appartamento in affitto, garantendo così che non tutti i proprietari saranno coinvolti.

Infine, la Manovra ha previsto tagli ai ministeri, che in tre anni ammontano a circa 2,5 miliardi.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime