22.1 C
Rome
domenica, 19 Maggio 2024

Après-Ski e cocaina: gli arresti sconvolgono Livigno

In un colpo di scena degno di un thriller d’alta quota, Livigno si è trovata al centro di un’operazione di polizia che ha scosso le sue tranquille piste da sci. L’operazione Après-Ski e cocaina, più che un titolo di un romanzo giallo, è la realtà che ha visto l’arresto di 11 persone, coinvolte in un traffico di sostanze stupefacenti non proprio tipico per una località sciistica.

La pittoresca Livigno, nota per i suoi panorami mozzafiato e piste da sci senza fine, si è ritrovata al centro di una sceneggiatura inaspettata. Gli arresti, effettuati dalla polizia di Sondrio, hanno rivelato un’organizzazione ben oliata che spacciava cocaina anche sulle piste da sci, talvolta coinvolgendo donne che vendevano la droga alla presenza di figli neonati.

Questo gruppo non era solo audace ma anche imprudente, vantandosi sui social media con armi d’assalto e il denaro guadagnato dallo spaccio di cocaina. La loro rete si estendeva oltre i confini italiani, con collegamenti alla mafia albanese di Scutari, attratta dalle lucrose prospettive offerte dall’economia di Livigno.

L’operazione “Après-Ski“, nome alquanto ironico considerato il contesto, ha messo in luce non solo l’audacia degli spacciatori ma anche la determinazione delle forze dell’ordine nel preservare l’incolumità e la serenità di residenti e turisti di Livigno. Questo arresto non è solo un colpo al traffico di cocaina ma anche un messaggio chiaro: la sicurezza sulle piste da sci non riguarda solo gli incidenti sportivi.

 

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime