10.9 C
Rome
venerdì, 19 Aprile 2024

Violenza su donna transessuale a Milano: sette agenti sotto indagine

Sette agenti della Polizia locale di Milano sono sotto indagine in seguito a un grave incidente avvenuto il 24 maggio.

Una donna transessuale di 42 anni è stata aggredita in prossimità della zona Bocconi, con utilizzo eccessivo di forza, tra cui manganellate e l’uso di spray al peperoncino.

L’intero episodio è stato documentato da studenti con i loro smartphone, e i filmati sono rapidamente diventati virali online, attirando l’attenzione degli investigatori.

Tre dei sette agenti sono accusati di lesioni gravi e abuso di potere. Ulteriori imputazioni riguardano la falsificazione di documenti ufficiali, mentre tre di loro sono anche accusati di “abuso di autorità nei confronti di arrestati o detenuti”.

Infatti, nonostante la donna fosse in condizioni fisiche compromesse e non mostrasse resistenza, è stata trattenuta in manette per circa un’ora all’Ufficio centrale fermi e arrestati di Milano.

Il responsabile dell’Ufficio centrale fermi e arrestati è tra gli indagati.

Parallelamente, la donna è stata notificata di alcune accuse, tra cui resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

La vicenda ha sollevato forti perplessità sulla condotta delle forze dell’ordine nella città meneghina.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime