8.4 C
Milano
domenica, Febbraio 25, 2024

Roma – L’addio alla bimba dimenticata in auto

Roma – L’addio alla bimba dimenticata in auto

Un errore fatale che spezza una vita

Un dolore incolmabile

“Non riescono a credere a quello che è successo”.

Non riescono a perdonarsi per aver perso la loro bambina in un modo così assurdo e crudele.

Non riescono a guardare la loro auto con il finestrino infranto, simbolo della loro disperazione e del loro fallimento.

Sono i genitori della piccola di 22 mesi morta dimenticata in auto dal padre, un carabiniere in servizio presso lo Stato Maggiore della Difesa. Un uomo che ogni giorno si occupa di sicurezza e protezione, ma che ha commesso un errore fatale che gli ha spezzato la vita e quella della sua famiglia.

Una tragedia nella città militare

La tragedia si è consumata nella cittadella militare della Cecchignola, nell’area sud di Roma, dove vivono centinaia di militari con le loro famiglie.

Qui c’è l’asilo Luinetti, dove la bambina avrebbe dovuto trascorrere la giornata insieme ai suoi compagnetti.

Ma il padre l’ha dimenticata sull’ovetto sul sedile posteriore della sua Megane Rossa e l’ha lasciata lì per ore sotto il sole cocente.

La scoperta orribile è avvenuta nel pomeriggio, quando la madre è andata a prendere la figlia al nido e le maestre le hanno detto che non era mai arrivata. La donna ha visto la macchina del marito parcheggiata davanti all’ingresso e ha capito subito cosa era successo. Ha urlato disperata e si è sentita male. Un militare di passaggio ha rotto il vetro per cercare di salvare la neonata, ma era troppo tardi. I medici del 118 hanno tentato invano di rianimarla.

L’indagine e il dolore

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia Eur e del Nucleo investigativo, che hanno sequestrato l’auto e ascoltato i genitori. Il padre è indagato per abbandono di minore, un atto dovuto. Ma nessuna accusa potrà alleviare il suo senso di colpa e il suo dolore.

Quello che è accaduto a Roma è l’ennesima tragedia della cosiddetta ‘Forgotten baby syndrome’, una sindrome che colpisce i genitori distratti o stressati che dimenticano i figli in auto con conseguenze spesso fatali. In Italia sono 11 i casi registrati dal 1998 ad oggi. L’ultimo risale al 2019 a Catania, dove un bimbo di due anni è morto dopo essere stato lasciato in auto per cinque ore dal padre.

Una sindrome che non ha giustificazioni ma solo rimorsi. Una sindrome che uccide i bambini e distrugge i genitori.

 

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime