5.1 C
Rome
domenica, 14 Aprile 2024

Covid in Italia: allarme con +94% di contagi e +58% di ricoveri – analisi Gimbe

In Italia, la situazione Covid sta rapidamente peggiorando, con un impressionante aumento dei nuovi casi e dei ricoveri in ospedale nelle ultime tre settimane. Secondo l’ultima analisi della Fondazione Gimbe, il trend è preoccupante, e il sistema di monitoraggio sembra non riuscire a catturare l’entità reale del problema.

Contagi in Aumento: Dalla settimana tra il 2 e l’8 novembre a quella tra il 23 e il 29 novembre, il numero di nuovi casi di Covid è aumentato da 26.855 a 52.175, rappresentando un drammatico incremento del 94,3%. Il tasso di positività dei tamponi è salito dal 13,6% all’18,8%, mentre l’incidenza settimanale è passata da 46 casi per 100.000 abitanti a 89 casi per 100.000 abitanti.

Numeri Sottostimati: Secondo il Presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, il numero reale dei contagi potrebbe essere notevolmente sottostimato. Questo è dovuto al fatto che il sistema di monitoraggio si basa principalmente su segnalazioni volontarie, mentre la prescrizione di tamponi per le persone con sintomi respiratori è diventata residuale. L’uso diffuso dei test antigenici fai-da-te contribuisce a un sottorapporto dei casi positivi.

Situazione nelle Province: L’incidenza dei nuovi casi varia notevolmente da provincia a provincia, con la Sicilia che riporta un caso per 100.000 abitanti e il Veneto con 183 casi per 100.000 abitanti. In 15 regioni, i nuovi casi sono in aumento, mentre in 6 regioni sono in calo. In 80 province si registra un aumento dei nuovi casi, con Matera in testa con un aumento del 60%.

Varianti di Omicron: Tutte le varianti circolanti appartengono alla famiglia Omicron. L’European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) non ha segnalato “varianti di preoccupazione” nel suo ultimo report. Tuttavia, la variante EG.5 (Eris) è prevalente al 52,1%, con un aumento della variante BA.2.86 (Pirola) dall’1,3% al 10,8%. Nonostante queste varianti, non ci sono evidenze di un maggiore rischio di malattia grave.

Aumento delle Reinfezioni e delle Ospedalizzazioni: Le reinfezioni sono aumentate fino al 44%, e i ricoveri in area medica sono cresciuti del 58,1% dal 2 novembre al 29 novembre. Questo aumento mette sotto pressione i sistemi sanitari regionali, con tassi di occupazione in crescita sia in area medica che in terapia intensiva.

La Campagna Vaccinale: La campagna vaccinale sembra stagnare, con tassi di copertura relativamente bassi, soprattutto nelle fasce più anziane della popolazione. Ci sono sfide logistiche e organizzative che stanno ostacolando la distribuzione dei vaccini, con un calo delle somministrazioni rispetto alle settimane precedenti.

Conclusioni: La situazione Covid in Italia è critica, con un rapido aumento dei contagi e dei ricoveri. È essenziale affrontare i problemi di monitoraggio, accelerare la campagna vaccinale e adottare misure rigorose per contenere la diffusione del virus.

Potrebbe interessarti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Rimani connesso

890FansLike
- Advertisement -spot_img

Ultimissime